• Alla panchina. Una storia d'amicizia
Alla panchina. Una storia d'amicizia

Alla panchina. Una storia d'amicizia

La vita è una farsa e Andrea lo sa bene. Il sistema che ci vuole tutti schiavi, il cyberbullismo e la depressione sono i l suo pane quotidiano. Quanti ostacoli avrà ancora da affrontare, remando contro corrente con la sua inseparabile canoa? L'odio per la madre e la leggera pietà per suo padre sembrano guidarlo inesorabilmente al suicidio, rimandato puntualmente al giorno dopo, in attesa della fine perfetta. Vincenzo invece è il prodotto della nostra società, del capitalismo e della recessione ma anche di scelte sbagliate. Vincenzo un giorno finirà per uscire dalla gabbia dei polli per intraprendere una più soddisfacente carriera, quella del barbone a tempo pieno. Andrea e Vincenzo si incontrano per caso in un giorno che già andava male di suo, in un posto sbagliato e in un momento della loro esistenza assolutamente contorto ma i due finiranno per essere amici e per volersi bene, nonostante la differenza d'età, ceto sociale e percorso umano. Il loro legame li porterà a volersi ed allontanarsi fino a quando uno non potrà più fare a meno dell'altro. Tra una battuta, una birra e altre situazioni paradossali che capitano ai due protagonisti mentre si aiutano a riscoprire se stessi, si susseguono litigi, ricordi e considerazioni sulla vita ed il suo senso. Vedi di più