• Un santo di nome Giovanni. In viaggio con Karol Wojtyla il papa che ha cambiato la storia
Un santo di nome Giovanni. In viaggio con Karol Wojtyla il papa che ha cambiato la storia

Un santo di nome Giovanni. In viaggio con Karol Wojtyla il papa che ha cambiato la storia

Non è un compito facile raccontare un pontificato, soprattutto se lungo e intenso come quello di Giovanni Paolo II. Ci v ogliono date, temi, istantanee, e testimonianze in prima persona di chi ha preso parte ai moltissimi eventi memorabili di un mandato durato quasi ventisette anni. L'attentato che ha cambiato la percezione del papato, mostrando che anche un vicario di Cristo è vulnerabile. E poi il commovente gesto della mano di Wojtyla sul braccio del suo attentatore, una conferma tangibile alle parole di perdono pronunciate subito dopo il ricovero al Gemelli. L'incontro del 2002 ad Assisi con i leader delle altre confessioni religiose, chiamati a pregare per la pace, allo scopo di scongiurare un conflitto di civiltà. La vicinanza ai giovani: è per loro che Giovanni Paolo II inventa le giornate mondiali, come quella di Czestochowa del 1991, quando per la prima volta anche i ragazzi dell'Est Europa possono incontrare i loro coetanei dell'Ovest. E soprattutto l'Europa non più divisa. Con un papa che prepara la Chiesa alle novità e ai cambiamenti: a Berlino passa sotto la Porta di Brandeburgo da ovest a est, in senso inverso rispetto alle molte fughe verso la libertà dei cittadini dell'ex Repubblica Democratica Tedesca. In questo libro, il giornalista offre il più fedele e intenso racconto in presa diretta del percorso pontificale di Giovanni Paolo II, di cui regala un ritratto inedito e ricco di sfumature. Vedi di più