• Icastic 2016. Anything to declare?
Icastic 2016. Anything to declare?

Icastic 2016. Anything to declare?

La settimana dell'opening del Centro Pecci in Prato si apre con "ICASTIC 2016". Anything to declare? Nulla da dichiarare ?-titolo di ICASTIC-campeggia tradotto in varie lingue all'ingresso di ogni frontiera nazionale, denotando il criterio della riconoscibilità quale elemento imprescindibile per l'ingresso in un nuovo paese, a documentare l'accettazione di altri, differenti soggetti umani concepiti secondo una regolamentazione civile. La frontiera è un confine che la nostra dimensione morale non può non concepire, sebbene possa accettare o rifiutare, poiché l'essere umano sente la propria limitatezza, e l'avverte come confine. Oggi, nella cultura del mondo liquido, è ancora possibile considerare il concetto di "frontiera" ostativo all'interscambio di possibilità, strutture, identità globali? Oppure è sensato e perfino giusto che certe separazioni persistano; che gli stranieri continuino a essere "altri", e a farci sentire tali. La cultura domanda, la politica reagisce, l'arte-con ICASTIC 2016-prova a rispondere con interventi creativi. Quanti retropensieri celati in questa frase! "Cosa trasporti? In che cosa credi? Cosa vuoi? Chi sei? Da dove vieni e dove vai?". Vedi di più