• Società tra avvocati e concorrenza dopo la l. 124/2017
Società tra avvocati e concorrenza dopo la l. 124/2017

Società tra avvocati e concorrenza dopo la l. 124/2017

Dopo un lungo iter parlamentare è stata approvata la legge annuale per il mercato e la concorrenza, l. 4-8-2017, n 124. Il varo della legge non era scontato, sia per lo scioglimento anticipato del parlamento ipotizzato in primavera, sia per le resistenze fisiologiche a questo tipo di legge da parte delle varie lobby, alcune delle quali sono ben rappresentate in sede parlamentare. Rispetto al disegno di legge originario le modifiche sono state numerose, alcune delle quali, tra l'altro, hanno poco a che fare con il mercato e la concorrenza; il risultato complessivo è un testo molto articolato e frammentato, che tocca i settori economici più disparati, in assenza di un disegno organico unitario. Nel settore dei servizi professionali la legge rende possibile una maggior concorrenza tra i notai, aumentandone il numero (uno ogni cinquemila abitanti, anziché, fino a oggi, uno ogni settemila) e consentendo l'apertura di sedi al di fuori del proprio distretto di appartenenza in tutto il territorio regionale; per altro verso, apre la professione forense all'esercizio attraverso la società di capitali partecipate anche da non iscritti agli albi. L'obiettivo principale della l. 124 è quello di rafforzare la posizione contrattuale del cliente e utente nei confronti delle grandi imprese operanti in particolare nei settori finanziari, dell'energia elettrica e gas, della telefonia e più in generale di accrescerne la tutela. Infatti, molte disposizioni specificano e integrano la disciplina generale contenuta nel Codice del consumo volta a contrastare le pratiche commerciali scorrette e altre forme di abuso da parte delle imprese. Vedi di più