• Gli Agoni olimpici dalla Grecia antica a Roma
Gli Agoni olimpici dalla Grecia antica a Roma

Gli Agoni olimpici dalla Grecia antica a Roma

Estate dell'86 d.C.; nello Stadion fatto costruire dall'Imperatore Domiziano, ventimila cittadini romani si apprestavano ad assistere all'inaugurazione dei Capitolia, agoni alla greca consacrati a Iuppiter Capitolinus. Roma divenne a pieno titolo capitale dell'agonistica antica. Fondamentale risulta quindi capire in quali forme e modalità gli agoni, codificati secondo precise modalità in Grecia secoli prima, arrivarono nella città più importante del mondo antico. Gli athletarum certamina entrarono a far parte degli spettacoli ai quali i Romani potevano assistere per impiegare il tempo libero e, seppur relegati a minor fortuna rispetto a munera e gare circensi, senza dubbio ebbero il loro spazio e la loro diffusione non solo nelle zone orientali dell'Impero più ricettive a tali forme di intrattenimento. Vedi di più