• Dei confini sottili
Dei confini sottili

Dei confini sottili

"La particolarità di questa raccolta è l'interpretazione dei significati, il tema del tempo e dell'Assoluto, l'assenza e la precarietà che pare giocarsi tutta sul piano ontologico per cui ogni riferimento è taciuto: l'io poetante è molto autocentrato. I componimenti di 'Dei confini sottili' sono meno brevi e scabri di quelli di 'l'equilibrio dell'anima' e meno sentimentali di 'Parole Mancine'. È una poesia esistenzialista, tutta giocata su parole di sentimento come amore, eventi, attesa, spazio." Vedi di più