• De constantia iurisprudentis (Napoli 1721, con postille autografe, ms.XIII B 62)
De constantia iurisprudentis (Napoli 1721, con postille autografe, ms.XIII B 62)

De constantia iurisprudentis (Napoli 1721, con postille autografe, ms.XIII B 62)

Le nostre ristampe anastatiche dei codici del "De Uno", del "De Constantia" e delle "Notae" (così come è stato per le Sc ienze Nuove) intendono richiamare, con rinnovata impostazione critica, l'attenzione degli studiosi su un complesso di pagine che segnano una "fase" centrale della riflessione e nella riflessione di Vico. Si tratta, con le ristampe del "Diritto universale", di porre in evidenza la maturata e matura opzione di Vico per la conoscenza di un mondo unitario. Vedi di più