• Terra d'ombra
Terra d'ombra

Terra d'ombra

Holden Caulfield, a conclusione della sua storia, dice: "Ecco tutto quello che sono disposto a raccontarvi". Ed è ciò ch e potrebbe dire (anzi, in qualche modo lo fa) Aurelio Speranza nella storia che vi apprestate a leggere. Il riferimento non è casuale, perché il romanzo di Iacoella è, per certi versi, un vero e proprio omaggio a J. D. Salinger. Rifugiandosi negli intercalari propri del giovane Holden (e via discorrendo, eccetera eccetera) l'autore trova il coraggio di affrontare i fantasmi e le magie del suo passato, per rielaborarli e regalarci una storia di borgata, che parla di quella Roma (con le sue zone d'ombra, piene di contrasti e problemi, che hanno ispirato il titolo) che non appartiene ai soli romani, ma è patrimonio di una nazione, e del mondo". Vedi di più