• Sono foresta tra sogni e silenzi
Sono foresta tra sogni e silenzi

Sono foresta tra sogni e silenzi

"Vengono in mente i versi di Charles Baudelaire nella celebre poesia Correspondances (Corrispondenze): Un tempio è la na tura, dove colonne vive / Emettono talvolta oscure sillabe; / E l'uomo vi si aggira in un bosco di simboli / Che apron su di lui pupille amiche (Charles Baudelaire, Les fleurs du mal). Misticismo, sacralità della natura definita 'tempio', un bosco fatto di alberi (colonne vive), di simboli che emette oscure sillabe, linguaggi oscuri del mondo dove l'uomo si aggira cercando un legame tra mondo spirituale e mondo terreno." (Fausta Genziana Le Piane, dalla quarta di copertina). Vedi di più